PROCEDURA DI MONTAGGIO

FASE PRELIMINARE

montaggio_fasepreliminiare

Preparato il terreno potrà essere fatto il magrone sul quale verrà montata la struttura in acciaio di fondazione. Questa, composta da travi, traverse e controventi è parte della fornitura di T-Living. La posa prevede il collocamento sul getto di magrone e la bullonatura di tutti i profili in acciaio.

Una volta posata la fondazione in acciaio verrà fatto un getto collaborante di circa 20cm che costituisce la base di appoggio dell’edificio. Solo ad essiccazione completata del calcestruzzo la plate verrà rivestita da una guaina bituminosa sigillata a caldo.
Dalla fondazione spuntano dei monconi di profili da 120×120 già compresi nelle travi di fondazione.

All’interno della platea vengono indicati 3 punti dove realizzare pozzetti per gli impianti, questi saranno collegati alle reti impiantistiche pubbliche.

MONTAGGIO MODULO CENTRALE

montaggio_fasepreliminiare

Sui monconi di fondazione per le riprese della struttura verticale verranno inserite le “spine” come descritto precedentemente in relazione e sulle tavole strutturali.
Sulle spine a mezzo di autogru verrà posato il modulo centrale, questo verrà fissato a mezzo di barre filettate che bloccheranno definitvamente le spine alla struttura del modulo. Il modulo centale comprende:

  • 1 o 2 bagni comprensivi di sanitari serie Ideal Standard o similare e rubinetteria
  • corridoio distributivo
  • 4 porte interne a battente 1 scorrevole
  • impianto elettrico
  • quadro per domotica con gestione uso energia
  • pompa di calore modulo interno ed esterno per impianto di riscaldamento ad aria
  • pompa di calore modulo interno ed esterno per impianto di raffrescamento ad aria
  • pompa di calore produzione di acqua calda sanitaria
  • inverter per impianto fotovoltaico
  • rivestimento interno dei bagni e tutte le pareti interne del modulo in Akrabond (alluminio + resina) nei 15 colori esistenti

Una volta montato il modulo si dovranno prima di tutto fare i collegamenti dell’impianto fognario, di adduzione idrica ed elettrica. A questo punto il modulo centrale è già funzionante, andrà montato il controsoffitto e il pavimento, ma solo una volta finita la copertura.

MONTAGGIO MURATURA PERIMETRALE

montaggio_pareti

Le pareti perimetrali come già descritto sono preassemblate e non necessitano di ulteriore lavoro per essere finite. Sempre a mezzo delle spine le pareti verranno ancorate alla fondazione. Infilando la parete perimetrale sulla spina (già ancorata alla fondazione) si ottiene una struttura solida già in grado di sostenersi autonomamente (senza strutture provvisorie). Le pareti sono già dotate degli infissi che quindi non andranno montati sul posto ma sarà sufficiente rimuovere l’imballo protettivo.

All’interno delle pareti esiste già l’impianto elettrico di completamento con guaine e cavi passati. Nel momento in cui le pareti vengono fissate a terra, si possono completare i collegamenti elettrici unendo i cavi sulle scatole di derivazione predisposte ai lati della parete. Non sarà quindi necessario fare tracce o passare cavi, ma solo collegare i cavi già presenti sulle pareti aprendo e richiudendo le scatole di collegamento.

MONTAGGIO COPERTURA

montaggio_fasepreliminiare

I pannelli di copertura sono anch’essi preassemblati e dotati di tutti gli strati compreso quello di finitura interno ed escluso il pannello sandwich di impermeabilizzazione esterna.

I componenti di copertura preassemblati a terra verranno innalzati e fissati fissati alle pareti sempre tramite le spine. La lamiera grecata sullo strato superiore ha infatti delle asole per permettere l’inserimento delle barre filettate di fissaggio delle spine e la bullonatura dei componenti.

Finita la parte strutturale la copertura internamente non ha bisogno di altri interventi, mentre la parte superiore necessita del montaggio dei pannelli sandwitch in alluminio e poliuretano sulla lamiera grecata su cui sono già stati fissati i filetti in legno per la formazione della pendenza. I pannelli sandwich saranno fissati con viti autofilettanti sui filetti in legno e completati con il profilo di colmo e dalla lattoneria perimetrale che dovrà essere fatta in opera.

MONTAGGIO PAVIMENTO

Il pavimento interno del solaio al piano terra prevede:

  • posa doppio pannello in polistirene da 50+50mm, questo verrà posato direttamente sulla guaina incollata alla platea che dovrà quindi essere fatta con tolleranza di 5mm massima
  • sopra l’isolante si posizionerà un pannello doppio in gesso fibra già dotato di incastri per ottenere una superficie perfettamente planare dello spessore di 10+10mm avvitati con autofilettanti da legno tra loro
  • materassino per sistemi a pavimento flottante con caratteristiche di barriera al vapore
  • a questo punto non rimane altro che montare il pavimento in laminato o pvc pretagliato in pezzi numerati. I pavimenti sono ad incastro maschio femmina così da non usare collanti e non avere fughe.

Per i pavimenti esterni prevedono:

  • saldatura del secondo strato di guaina
  • il fissaggio della lamiera zincata perimetrale (che funge anche da cassero per il massetto)
  • il getto del massetto in sabbia e cemento e la formazione della pendenza
  • posa con collante del pavimento in klinker e successiva sigillatura dei giunti

MONTAGGIO CONTROSOFFITTO

Il controsoffitto presente solo all’interno del modulo centrale ha già tutta la struttura montata e in più ha i pannelli non interi già montati e fissati al modulo.
Questo montaggio quindi prevede solo la messa in opera per incastro dei solo pannelli interi che quindi non richiedono lavorazioni in cantiere.

GIUNTI

L’edificio completato in tutte le sue parti è già perfettamente funzionante.

Le pareti prefabbricate sono state montate sulla fondazione e ancorate alla copertura, tra loro le pareti richiedono però una sigillatura ulteriore per evitare ponti termici. Per permettere il montaggio tra le pareti c’è uno spazio necessario per la movimentazione e per permettere l’inserimento sulle spine di fondazione.

Questo spazio di 40mm sarà sigillato con schiuma poliretanica schiumata in opera e la finitura interna ed esterna verrà fatta con giunti di dilatazione in alluminio verniciato con la stessa finitura della parete sia internamente che esternamente.